RICHIESTA INTERVENTO URGENTE PER BLOCCARE IL DISTACCO DELL’EROGAZIONE DELL’ACQUA AGLI UTENTI MOROSI E LE RISPOSTE

Il Comitato Acqua Potabile – ADUC , ha fatto pervenire a cafevirtuel la lettera che ha scritto e inviato al Garante del servizio idrico integrato della Regione Lazio  e al Prefetto di Viterbo, al presidente della Provincia di Viterbo, al Sindaco del Comune di Capranica .

Non essendo soddisfatto della risposta fornita dal Prefetto, l’ADUC – COMITATO ACQUA POTABILE, comunica che si riserva ulteriori iniziative non appena ricevute tutte le risposte richieste.

QUESTA LA LETTERA INVIATA AL GARANTE SERVIZIO IDRICO INTEGRATO DELLA REGIONE LAZIO E IN COPIA AL PREFETTO DI VITERBO, AL PRESIDENTE DELLA  PROVINCIA DI VITERBO, AL SINDACO DEL COMUNE DI CAPRANICA E SOTTO LE RISPOSTE FINORA  PERVENUTE DAL DIRIGENTE DELLA ATO 1 AL QUALE IL  PRESIDENTE DELLA PROVINCIA HA GIRATO LA LETTERA DELL’ADUC – COMITATO ACQUA POTABILE E DAL PREFETTO DI VITERBO. 

Oggetto: Richiesta d’intervento urgente
Data  12 ottobre 2016

Al Garante Servizio idrico integrato Regione Lazio

Siamo venuti a conoscenza che la società Talete spa sta chiudendo l’erogazione dell’acqua in abitazioni dove gli utenti  non hanno pagato puntualmente le bollette, in particolare per difficoltà economiche che, in questo momento drammatico, i cittadini stanno vivendo. Ciò viene fatto senza il preavviso di 15 giorni previsto per legge e confermato nel regolamento del servizio idrico integrato, sottoscritto dalla Talete.

In alcune abitazioni di Capranica, la soc. Talete ha addirittura asportato il contatore e ciò è un fatto gravissimo che ci sembra sia punibile penalmente, poiché oltretutto non permette all’utente la visione dell’effettivo consumo di acqua.

Tutto ciò viene fatto nonostante la pessima qualità dell’acqua che viene distribuita, che è ancora addizionata di arsenico e altri veleni e pagata profumatamente. Questa è la reale qualità del servizio.

Sappiamo bene che tutto ciò incide sul comportamento delle persone, che sono costrette ad utilizzare acqua , che, a nostro parere, non dovrebbe nemmeno essere distribuita, perché dannosa alla salute.

Riteniamo per questi motivi il comportamento della Talete lesivo della dignità delle persone, illegittimo e ritorsivo nei confronti dei cittadini che hanno alzato la testa e protestato sospendendo i  pagamenti  in attesa di ricevere acqua veramente potabile e di cittadini in difficoltà economiche.

Chiediamo, pertanto,  d’intervenire presso la Talete, invitandola al ripristino della erogazione dell’acqua e al rispetto della legalità, almeno quella riguardante il preavviso degli utenti morosi prima di effettuare i distacchi, previsto dalle leggi e dal regolamento del Servizio idrico integrato.

Distinti saluti.
Raimondo Chiricozzi

ADUC – COMITATO ACQUA POTABILE
Tel.0761652027 – 3683065221 comitato.acqua.potabile@gmail.com
Via Resistenza 3 – 01037 Ronciglione VT

 

Risposta dal Dirigente responsabile della  ATO 1  del 18 ottobre 2016

2016-10-12-da-ato-1

Risposta del Prefetto del 28 ottobre 2016

2016-10-28-da-prefetto

This entry was posted in Acqua potabile and tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*